si muove la frizione del mio cuore

Si muove la frizione del mio cuore

nell’istante in cui tutto sta fermo, muovendosi,

e crescendo, sibila lo stelo della Middlemist camellia,

e si nasconde da dove può osservare i cuori trafitti che crescono

sui rami degli alberi, e nella notte quando i fantasmi sono reali

cantano e il loro profumo è la freccia che colpendo l’imprendibile

semplicemente si ferma.

 

Ma la mia anima non sta ferma mai,

scritta in lettere atroci,

e se dalla tua trabocca una lingua 

che fa riemergere nel rumore perfino il silenzio

allora vorrei essere un estranea, entrare

nel mare di sospiri,

e poterci mettere secoli per comprenderla,

ma è già scivolata qui, è andata, qui 

perché è lei la prima ad aver compreso me.

 

 

E poi invaderti, stanziarti. Muovere l’attimo prima del silenzio,

che dilaniandosi parla, e rimuoverlo dalle tue labbra, coprirti di

girasoli.

 

La frazione di un sorriso e sarai mio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...