Una coda di rondine poggiata
Sull’immaginario tetto del mondo
In rovina: uno sbuffo d’archetto e va’: qui si vola senza occhi, né voce,
I tentennamenti a volte sono le nostre ali. Passiamo oltre i volti in fiamme che ci ricordano qualcosa – per non rimembrare mai chi siamo.
La mia rondine ha due scheletri, uno composto da musica, l’altro polvere appena rimane – “ma non rimanere; vai, così che io possa conoscere il male profondo.
Che io possa morire ché vivere cosa insegna a noi che voliamo cercando un posto dove poter tornare ancora?”
E va’ nei sali dei mari sopra le onde di dimenticanze, nella paura di non ricordare i bei momenti, piegando le invisibili ali in una cuccia di fogliame e altra musica ridondante come lo è la vita di qualche minuto, nel cielo.

Annunci

7 pensieri su “La rondine

  1. Bella questa poesia .oggi ti lascio una frase che dice che :“Le persone più belle che abbiamo conosciuto
    sono quelle che hanno conosciuto la sconfitta,
    conosciuto la sofferenza,
    conosciuto la lotta,
    conosciuto la perdita e
    hanno trovato la loro strada
    per uscire dalle profondità.
    Queste persone hanno un apprezzamento,
    una sensibilità, e una comprensione della vita
    che le riempie di compassione, gentilezza
    e una profonda amorevole preoccupazione.
    La bella gente non capita per caso.”
    E.K.Ross
    Buon fine settimana :) Viola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...