Lei

Lei non si intrattiene più
Tra le ombre della cucina
A lasciarsi cullare dalla colpa
Che le viscere implorano
Un suicidio di zuccheri
Arcobaleni di vomito
E pugni sulla carne tesa
Scheletro di un eccesso
Senso di vuoto amore
Cammina nella luce
E verso sera raggiunge la mèta
Del vuoto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...