Come trovare
Le parole
Quando, all’ultimo rintocco,
Gli arcobaleni tremano
E mi pervade
Una sensazione di bianco
Bianche ossa e spettro
Bianco mi racchiude stretto,
Rinchiuso nelle quotidiane agonie
Di attese smisurate
Tra cancelli d’oro e fiabe
E tirare a calci un sogno
Sfibrato
Aspettando Natale
Che Natale non è
Se non sento
Le campane ergersi all’alba
In alcuni ululati
Come perdersi,
Se già ho perso, sconsolato,
Il mio tutto per una vita
A cui appartenere niente è
Se non vengo trascinata giù
Affogata in chimici inchiostri
Senza più attese né fiabe
Senza più albe
Ma solo l’essere cementata viva
A questa vita
Che poi molto non è
Niente è.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...