Mi chiedono 
il riverbero 

di un istante 

trecento scariche 

di vita: non coloro

le mura di casa

di case 

mi chiedo il momento

e bevo acqua 

pelle calda

sul mio letto un poco

sfatto di cenere

pieno sotto il lenzuolo

di gorgogli di silenzio

e passi di vento che cerco.

Annunci

5 pensieri su “Trecento scariche di vita 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...